martedì 1 ottobre 2013

CONVEGNO NAZIONALE ASIS

LE VACCINAZIONI DI MASSA
Prevenzione, diagnosi e terapia dei danni
Padova, 5 ottobre 2013
Centro Congressi Papa Luciani di Padova, via Forcellini 170/A
Ingresso Gratuito
I genitori che si chiedono se e quando vaccinare i propri figli hanno difficoltà nel trovare informazioni chiare e obiettive e non ritengono soddisfacenti la comunicazione offerta da Asl e servizi vaccinali. E’ prassi comune non informare che le vaccinazioni obbligatorie sono solo quattro, mentre si propone l’esavalente, sottovalutare i rischi e la frequenza degli effetti collaterali e delle reazioni avverse, non dare notizia dell’esistenza di una Legge che riconosce un indennizzo ai danneggiati da vaccino.
Molti genitori e operatori sanitari si chiedono se le patologie allergiche, autoimmunitarie, neurologiche e comportamentali che in questi ultimi anni sono in costante aumento, abbiano un nesso e un rapporto di causalità con la pratica delle vaccinazioni di massa.
Negli USA si stima che 1 bambino su 6 presenti difficoltà di apprendimento, 1 su 9 asma bronchiale, 1 su 10 ADHD (sindrome da deficit di attenzione con iperattività), 1 su 88 comportamenti autistici, 1 su 450 diabete mellito insulino-dipendente. In Italia non abbiamo nemmeno dati ufficiali, i danni da vaccini sono sottostimati e addirittura negati, mentre sono in netta crescita le denunce dei genitori che attribuiscono le patologie invalidanti dei loro figli ai vaccini eseguiti nei primi due anni di vita.
In controtendenza rispetto alle normative europee, nel nostro Paese permane l’obbligo vaccinale, e l’offerta di nuovi vaccini è in costante aumento, nonostante l’assenza di studi scientifici a lungo termine indipendenti dall’Industria Farmaceutica che dimostrino sia l’utilità sia l’innocuità di queste vaccinazioni nei Paesi industrializzati.

OBIETTIVI DEL CONVEGNO

Scopo del Convegno è fornire una riflessione critica sulla pratica delle vaccinazioni di massa e diffondere un’informazione aggiornata e indipendente sul rapporto rischio-beneficio dei vaccini.
La prevenzione, l’individuazione precoce e la cura dei danni vaccinali saranno trattate dai Relatori, che risponderanno alle domande e agli interrogativi del pubblico in un confronto costruttivo per promuovere la libertà di scelta e la libertà di cura.

Nessun commento: